APS Brivio

BRIVIO

 Gara Rally a Coppie da Natante 2021

 

Brivio, Domenica 03 Ottobre 2021. Dal Bersaglio al Lido San Vittorino (Toffo) .

Sotto un cielo plumbeo e piovoso si e svolta l'immancabile Gara Rally a Coppie da Natante. Per quest'anno cinque gli equipaggi che si sono presentati al via. Il ritrovo come di consueto si Ŕ svolto in localitÓ Bersaglio, posto circa a 700mt a monte del Ristorante Bella Venezia.

Per quest'anno il campo gara prescelto Ŕ stato il tratto che va dal Bersaglio scendendo a valle in localitÓ Toffo e nello specifico fino al ponticello del Lido San Vittorino. Alle 7:15 tutte le imbarcazioni si sono fatte trovare al via e alle 7:30 la gara ha avuto inizio.

                   

Vediamo dunque dove i nostri garisti hanno gettato l'ancora dopo le consuete e vigorose remate. Come di consuetudine il natante pi¨ veloce Ŕ stato quello di Michele e Maurizio che con ampio margine sugli altri equipaggi si Ŕ portato in localitÓ Toffo ancorandosi nel tratto di fiume che va dal piazzale della frazione al Lido San Vittorino, tratto comunemente conosciuto dai pescatori come "la massicciata".

A circa 300mt a monte dall'imbarcazione di Maurizio e Michele si sono ancorati Stefano Previtale e Secondo. Avendo scelto in anticipo la pesca da fare si sono fermati nel tratto di fiume, sponda Briviese, dove la presenza di un fitto cannetto faceva ben sperare nella cattura di piccoli pesci.

                   

A circa 200mt a valle del torrente Sonna si sono ancorati Pietro e Matteo. Tratto del fiume denominatto "all'impiccato", nome che trova le sue radici dalla presenza anni fa in quel tratto di fiume di un albero che con la sua forma particolare ricordava appunto la forma di un patibolo.

A una cinquantina di metri sotto il torrente Sonna hanno cercato invano di ancorarsi anche Luigi e Stefano Bonfanti, ma dopo aver tentato di fermare pi¨ volte il natante gettando l'ancora in punti diversi, si sono dovuti arrendere. La perdita di un remo e lo speronamento della barca di Pietro li avevano ormai portati oltre il punto prescelto e quindi si sono fermati all'altezza delle berche ormeggiate nella darsena del Toffo. Spot di pesca abbandonato dopo circa un ora e mezza di pesca per mancanza di catture. Ancorati definitivamente poi in sponda Bergamasca davanti allo spot di Michele e Maurizio. NOMADI !!

               

Davanti al circolo di Brivio, sponda Bergamasca, si sono posizionati Giovanni e Ivano che hanno scelto di ancorarsi in prossimitÓ di un albero coricato sullo speccho d'acqua a ridosso della sponda. Scelta dettata dal fatto di voler pescare a canna fissa i piccoli pesci presenti in elevato numero fre le erbe.

Veniamo alla gara.

Per gran parte delle competizione il tempo non Ŕ stato clemente visto che una fitta piogerella ha accompagnato l'azione di pesca fino circa le ore 10:00 per poi lasciar spazio a sprazzi di sole e temporanee schiarite.

Alla fine ad aver la meglio su tutti sono stati Maurizio e Michele che all'attivo hanno portato numerosi Barbi, qualche Pigo e alcuni Cavedani. L'aver scelto di pescare in quel tratto di fiume avente una profonditÓ media sui 7mt ha pagato, Ŕ alla pesa hanno fatto segnare ben 13500 gr di pescato.

       

Si piazzano al secondo posto Ivano e Giovanni che pescando per tutta la gara a canna fissa hanno messo in nassa pesci per un totale di 3200 gr. Per loro numerose Scardolette, Triotti e una grossa Scardola sul kg di peso. A detta l'oro di pesce c'Ŕ nera sotto un mare ma molto apatico nelle abboccate.

Terzo equipaggio classificato quello formato da Secondo e Stefano Previtale. Anche per loro gara impostata nella pesca dei pesci di piccola taglia. Con 3100 gr di Scardolette, Triotti, Pighetti e qualche bel Persico hanno per poco sfiorato la secona piazza.

Quarti Luigi e Stefano Bonfanti che solo nell'ultima ora di gara sono riusciti a trovare il giusto assetto di pesca, causa problemi d'ancoraggio. Per loro tre Barbi che alla pesa anno fermato l'ago della bilancia sui 2850 gr.

          

                                         

Quarta e ultima posizione per Pietro e Matteo che avendo pescato per tutte le quattro ore di pesca nello stesso spot hanno allamato un solo pescetto, probabilmente un Persico, poi slamatosi durante il recupero. L'aver scelto un tratto di fiume con profonditÓ sui 4mt ha probabilmente inciso sul risultato finale, visto che l'elevata trasparenza dell'acqua permetteva di vedere in modo nitido il fondale. Forse la troppa trasparenza ha fatto si che il pesce abbia visto l'imarcazione e sentendosi disturbato si sia allontanato da quel tratto di fiume. E dire che appena arrivati divesri pesci di taglia sono saltati in prossimitÓ della barca, facendo presagire une bella sessione di pesca. Alla fine chiudono con un bel cappotto.

I Vincitori. Maurizio & Michele

Tutto sommato Ŕ uscita una bella gara, e anche il tempo non dei migliori ha probabilmente contribuito a muovere in positivo il pesce che nei giorni precedenti alla gara era risultato restio alle abboccare.

Quindi un plauso ai vincitori Maurizio e Michele, con la promessa che l'anno prossimo avranno filo da torcere per nella difesa del titolo.

Alla prossima, sempre pi¨ numerosi.    

Pietro Alessandri